domenica 4 ottobre 2015

In cosa crede chi non crede? Un libro a due mani (Umberto Eco e Carlo Maria Martini)

Si tratta di un libricino di poche pagine, i cui autori sono il Cardinale Carlo Maria Martini, morto qualche anno fa, e il noto intellettuale Umberto Eco, scrittore, filosofo, semiologo. 

L'argomento, come si evince dal titolo, è Dio.

I due, sollecitati da una nota casa editrice, sono i protagonisti di uno scambio epistolare breve, ma intenso. Il cardinale, comprensibilmente, difende le ragioni della fede; il filosofo, dal canto suo, testimonia un ateismo carico di filantropia e di morale laica. Interessante l'ultima lettera, che conclude lo scambio epistolare, in cui Umberto Eco racconta di essere stato un fervido credente ed attivista cattolico fino all'età di 22 anni.

Un testo del genere può essere utilissimo nelle lezioni di IRC o per qualsiasi dibattito in classe cha abbia questo tema.

Il libro che segnaliamo riporta anche alcuni saggi di noti filosofi ed intellettuali sul tema di Dio:

Emanuele Severino - La tecnica è il tramonto di ogni buona fede

Manlio Sgalambro - Il bene non può fidarsi su un Dio omicida

Eugenio Scalfari - Per agire moralmente affidiamoci all'istinto

Indro Montanelli - Della mancanza di fede come ingiustizia

Vittorio Foa - Come vivo nel mondo, ecco il mio fondamento

Claudio Martelli - Il credo laico dell'umanesimo cristiano



Nessun commento:

Posta un commento